BULLISMO IN CLASSE COSA FARE: 3 TIPI DI INTERVENTO POSSIBILI.

BULLISMO IN CLASSE COSA FARE Nella scuola dell’infanzia gli interventi sono prevalentemente di carattere disciplinare e di rispetto delle regole, accompagnati da una educazione ai valori molto semplice. Nella scuola primaria va aggiunta una incisiva educazione ai valori in modo articolato, interventi di educazione emotiva, affettiva, relazionale. BULLISMO IN CLASSE COSA FARE Molto importante la prevenzione, l’intervento tempestivo. Diventa più difficile…

Dettagli

WARM COGNITION: EMOZIONI E APPRENDIMENTO.

WARM COGNITION: EMOZIONI E APPRENDIMENTO Le emozioni ci accompagnano in ogni esperienza che facciamo nella nostra vita, a partire dall’ apprendimento, è a scuola che da ragazzi viviamo le esperienze più importanti e formative della crescita e le figure di riferimento sono, insegnati e compagni. Se mentre apprendiamo sperimentiamo paura, anziché serenità, ogni volta che…

Dettagli

COME PREVENIRE IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO A SCUOLA.

COME PREVENIRE IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO A SCUOLA A livello scolastico, una delle strategie avanzate da molti studiosi e confermata anche dal MIUR, è quella di definire alcuni obiettivi o linee guida da perseguire all’interno dell’offerta formativa con attività finalizzate alla prevenzione e al contrasto del bullismo e del cyberbullismo. A tal proposito, tutti…

Dettagli

I 10 DIRITTI FONDAMENTALI DEI BAMBINI.

I 10 DIRITTI FONDAMENTALI DEI BAMBINI Nella Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo Approvata il 20 novembre 1959 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e revisionata nel 1989, vi sono espressi i 10 diritti dei bambini.  Vale la pena, a mio avviso, dedicarsi alla lettura del preambolo che ha un grosso significato etico e pedagogico:  • Considerato che, nello Statuto,…

Dettagli

COME APPLICARE LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA A CASA.

LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA A CASA Rallentiamo anche a casa   La regola più importante dell’educazione, dice Rousseau: “Non è di guadagnare tempo, ma di perderne”   Alla sorpresa del lettore Rousseau esclama ”lettori volgari, perdonate i miei paradossi, ma preferisco essere uomo a paradossi che uomo a pregiudizi”. Ci vuole pazienza, occorre sapere osservare…

Dettagli