STRATEGIE PER GESTIRE IL DISTURBO OPPOSITIVO PROVOCATORIO A SCUOLA.

STRATEGIE PER GESTIRE IL DISTURBO OPPOSITIVO PROVOCATORIO A SCUOLA Nel Disturbo Oppositivo Provocatorio i bambini mostrano un pattern comportamentale di irritabilità, ostilità, oppositività e sfida, persistente e inappropriato all’età, tale sindrome è una variabile dell’ADHD (Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder).   Il DOP è definito da due differenti ordini di problematiche: L’aggressività   La tendenza ad infastidire e irritare…

Dettagli

STRATEGIE DIDATTICHE PER BAMBINI CON DDAI.

STRATEGIE DIDATTICHE PER BAMBINI CON DDAI Il terreno preferito dal bambino disattento e iperattivo per “fare mostra” di tutte le sue difficoltà è sicuramente la scuola.  Abbiamo intuito che un bimbo con Disturbo da Deficit di Attenzione – Iperattivita (DDAI) oltre a essere una “croce” per la madre è anche l’incubo delle maestre che non sanno più…

Dettagli

DSA DOMANDE FREQUENTI: 30 RISPOSTE ESSENZIALI.

DSA DOMANDE FREQUENTI 30 Risposte alle domande più frequenti  sulla normativa per i Disturbi Specifici di Apprendimento.   Sulla diagnosi / certificazione 1. Le diagnosi hanno una scadenza? Si possono accettare diagnosi rilasciate diversi anni prima e mai aggiornate?  Attualmente la normativa non dice nulla sull’eventuale scadenza delle diagnosi che conservano pertanto la loro validità formale…

Dettagli

CHE COS’È L’ADHD.

CHE COS’È L’ADHD Il Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività, ADHD (acronimo inglese per Attention Deficit Hyperactivity Disorder) è un disturbo dello sviluppo neuropsichico del bambino che si manifesta in tutti i suoi contesti di vita, i cui sintomi cardine sono: inattenzione, impulsività e iperattività.   Il sintomo dell’INATTENZIONE comprende:   ❑ deficit di attenzione focale e…

Dettagli

ADHD STRATEGIE DIDATTICHE: COSA NON DOVREBBE FARE L’INSEGNANTE.

ADHD STRATEGIE DIDATTICHE Come già illustrato, le tipologie di Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività possono essere di diverso genere, per questo un insegnante in classe, pur trovandosi davanti a un alunno con diagnosi di ADHD, potrebbe osservare comportamenti assai differenti tra di loro, non tutti immediatamente associati/associabili al disturbo. Cercheremo di fornire esempi che…

Dettagli