GESTIONE IN CLASSE DEL BAMBINO CON D.O.P.: ES. PASSO PASSO

GESTIONE IN CLASSE DEL BAMBINO CON D.O.P.: ESEMPIO PASSO PASSO. La richiesta di intervento per un bambino che ha gravi difficoltà di attenzione assieme a una ancor più problematica iperattività, giunge al Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’ULSS di appartenenza su richiesta delle insegnanti di una classe seconda. Al colloquio dello psicologo con loro, queste ultime…

Dettagli

L’USO DEL COMPUTER NEI BAMBINI CON DSA: PERCHÉ FAVORIRILO?

Perché incoraggiare l’uso del computer nei bambini con DSA? Il PC:  ● consente di scrivere testi ortograficamente corretti grazie all’uso del correttore: sollevato dal carico ortografico, l’allievo può concentrarsi sugli aspetti esplicitativi e sintattici del componimento scritto (ricordare, a questo proposito, di togliere il controllo ortografico durante la stesura del testo per evitare che l’allievo…

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI A SCUOLA: 12 GIOCHI DI SIMULAZIONE.

GESTIONE DEI CONFLITTI A SCUOLA: GIOCHI E SIMULAZIONI. Il conflitto è un bisogno naturale. La violenza nasce dall’incapacità di accettare e gestire i conflitti. Simulare i conflitti con il gioco, per esercitarsi a gestirli, può essere anche divertente. Un gioco come PUGNI può aiutare a fare emergere un conflitto latente; L’ISOLA DI CRETA consente di…

Dettagli

CHE COSA È LA TERAPIA DI SCAMBIO E SVILUPPO PER L’AUTISMO.

CHE COSA È LA TERAPIA DI SCAMBIO E SVILUPPO. La Terapia di Scambio e Sviluppo si basa essenzialmente sullo scambio tra il bambino e gli operatori (l’ambiente) in modo da favorire le capacità di socializzazione e di comunicazione. Al tempo stesso viene implementato anche lo sviluppo del bambino proponendogli giochi ed attività adatti al suo…

Dettagli

COME GESTIRE IL CONFLITTO IN CLASSE: 2 ESERCIZI PRATICI.

In questo breve articolo si proporranno 3 brevi esercizi pratici per la gestione del conflitto del gruppo classe; una riflessione strutturata sulle modalità interne di comunicazione e delle dinamiche interpersonali del contesto classe. COME GESTIRE IL CONFLITTO IN CLASSE   1. Lettera ad un alieno: Il conflitto è…? Un esercizio adatto ad un gruppo numeroso…

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELLA DISORTOGRAFIA IN ETÀ EVOLUTIVA.

Il trattamento della disortografia. Spesso è consigliabile un intervento riabilitativo eseguito da un esperto. In seguito ad un’accurata valutazione clinica del profilo neuropsicologico e ad un’analisi qualitativa delle difficoltà manifestate dall’alunno, il riabilitatore programma un intervento individualizzato, il cui obiettivo consiste nel potenziamento dei processi cognitivi implicati nella scrittura. L’intervento si svolge per mezzo di…

Dettagli

STRUMENTI COMPENSATIVI: QUALI SONO E PERCHÈ APPLICARLI.

Strumenti compensativi Se attraverso un intervento riabilitativo mirato il Disturbo Specifico dell’Apprendimento permane e per il ragazzo risulta pesante affQUArontare le discipline scolastiche, vale la pena adoperarsi affinché egli non perda la motivazione alle materie scolastiche e non perda la possibilità di accedere a nuove informazioni e apprendimenti. Anche un ragazzino con grave Disturbo Specifico…

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEL BAMBINO CON DISLESSIA.

LE CARATTERISTICHE DEL BAMBINO CON DISLESSIA. Il bambino dislessico o con difficoltà di apprendimento della lettura ha dei problemi disfunzionali legati ai processi cognitivi soggiacenti. La lettura appare molto lenta e stentata, costellata di errori. Sembra che il bambino “tiri ad indovinare” e a volte è capace di memorizza interi brani. Spesso utilizza la parola…

Dettagli