SVILUPPARE L'AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE

SVILUPPARE L’AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE

La conoscenza di Sé è una abilità fondamentale per l’apprendimento di ulteriori conoscenze e competenze. Tale capacità si acquisisce nel corso dell’esperienza quotidiana ponendo attenzione a cosa pensiamo, come ci comportiamo, cosa proviamo, in un dato momento e come tali pensieri, azioni ed emozioni possano modificarsi in funzione dei rimandi che ci offre l’altro.

Gli esercizi di seguito descritti sono da intendersi come sollecitazioni per la creazione di possibili occasioni/situazioni utili all’acquisizione di crescenti informazioni su Sé.

 

1. Che animale sono?

Obiettivo

Imparare a riconoscere alcune caratteristiche personali, raccontarle agli altri, arricchendo così la conoscenza di Sé.

 

Materiale necessario: fogli e colori

SVILUPPARE L’AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE

Modalità di attuazione

Viene data indicazione alla classe di pensare individualmente all’animale in cui ogni singolo bambino si identifica . Agli alunni verrà richiesto come prima cosa di fare un disegno dell’animale in cui si riconoscono.

Verrà poi richiesto di scrivere le qualità/capacità possedute dall’animale e che il bambino ritrova in se stesso. Ogni alunno racconterà poi alla classe di fatto cosa conosce di se stesso. Il gruppo “regalerà” poi ad ogni singolo una qualità positiva aggiuntiva.

SVILUPPARE L’AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE

2.  Il gioco dell’albero della vita

(il presente esercizio deve essere abbinato al gioco della margherita)

Gioco a 2 squadre

La squadra A deve pensare ai fattori di rischio, la squadra B ai fattori di protezione. Ogni fattore va scritto su di un foglio di carta (verde quelli di protezione – gialla quelli di rischio) che va incollato sui rami di un albero disegnato su un grande foglio appeso in classe. Vince la squadra che nel minor tempo totalizza più fattori.

La stessa dinamica può essere proposta in palestra appendendo lontano l’albero e organizzando il gioco a staffetta in questo modo gli alunni attraverso l’esperienza della corsa possono anche sperimentare l’importanza del fattore di protezione quale è l’attività fisica. Al termine del gioco si può proporre un rilassamento.

Segue la ridefinizione, sotto la guida dell’insegnante, dei fattori di rischio e di protezione alla luce del concetto di salute precedentemente elaborato.

Lo scopo è quello di stimolare gli alunni ad un’analisi critica degli stili di vita che effettivamente contribuiscono a determinare lo stato di salute

 

SVILUPPARE L’AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE
3.  Tre personaggi in cerca d’autore

Obiettivi

Aiutare i ragazzi, attraverso il meccanismo dell’identificazione, a comprendere e saper poi comunicare agli altri, le proprie caratteristiche, qualità, limiti, idee ed emozioni.

Tempo: Circa 60 minuti.

 

Modalità di attuazione

L’esercizio si svolge in tre fasi:

1. Si invitano i bambini a scrivere su un foglio il nome del personaggio cui vorrebbero assomigliare. Possono scegliere tra personaggi reali (sportivi, dello spettacolo, persone conosciute o sconosciute…) che fantastici (personaggi dei cartoni animati, di favole…) e devono esplicitare i motivi della loro scelta (15 minuti di tempo).

2. Si chiede invece poi di indicare il nome del personaggio al quale non si vorrebbe in alcun modo assomigliare e di motivare la scelta. (10 minuti di tempo).

3. Infine dovranno scrivere il nome del personaggio che percepiscono come più simile a loro, indicandone sempre la motivazione ( 10 minuti di tempo).

Fatte le scelte individuali, i bambini dovranno condividere e discutere in gruppo le loro scelte, cercando di esprimere agli altri le loro idee, motivazioni ed emozioni.

 

A cura  della Asl della provincia di Sondrio Dipartimento Dipendenze “So dire di si, so dire di no…”

Modulo di promozione alla salute nell’ambito delle Scuola Primaria

 

Spero questo articolo possa esserti stato d’aiuto. 

RISORSE CONSIGLIATE PER TEMENO LITIGI IN CLASSE ARRIVA IL METODO RULER!

Se hai voglia di confrontarti con me contattami pure sulla mia pagina Facebook:

DIDATTICA PERSUASIVA.

TECNICHE DI memoria veloceSVILUPPARE L’AUTOCONSAPEVOLEZZA IN CLASSE

Sull'autore
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia