Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

CORSO ONLINE DI:

“COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE”

IL CORSO TEORICO PRATICO FATTO

DAGLI INSEGNANTI PER GLI INSEGNANTI

Scritto da:
Dott. Leonardo Povia

WWW.DIDATTICAPERSUASIVA.COM
COMUNICAZIONE EFFICACE A SCUOLA

A proposito dell'autore.

Chi diavolo è Leonardo Povia? Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

DIDATTICAPERSUASIVA FOTO AUTORE

Leonardo Povia è un Pedagogista e Insegnante si è laureato per ben 4 volte in ambito della formazione, (Laurea in Scienze della Formazione e dell’Educazione, Laurea in Scienze Pedagogiche, Laurea in Scienze della Formazione Primaria indirizzo Infanzia e Primaria più un paio di Master sui disturbi dell’apprendimento) per lui INSEGNARE non è un passatempo, ma una passione e una professione ad alta intensità.

Dopo aver studiato pedagogia e didattica per 12 ore al giorno per 7 anni di seguito è giunto alla conclusione che: qualsiasi testo, a prescindere dall’ampiezza del contenuto, può facilmente essere ridotto e condensato in un succoso e denso “report” di 12-18 pagine al massimo.

Ciò che conta davvero non è tanto il formato dell’informazione (scritto/audio/video), ma la rapidità d’azione e l’efficacia con cui i contenuti riescono a coinvolgere, motivare e smuovere le persone che li “consumano”. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

A tal proposito Leonardo scrive: “dammi qualsiasi testo di 200-350 pagine, e ti dimostro come tutta l’informazione utile può facilmente essere ridotta ad una dozzina di pagine senza eccezioni..”

In Italia il concetto di report didattico è ancora praticamente sconosciuto questi sono ad altissima densità di contenuto, modellati costantemente sulle esigenze degli insegnanti e genitori (e per questo anche dinamici).

Che cosa è il REPORT DIDATTICO?

Il Report Didattico ha in se tutti i punti di forza dei testi classici, ma con una serie di aggiunte importanti.

Ecco le principali:

Sono più FACILI da consumare

Sono più SEMPLICI da capire

Sono più VELOCI da assimilare

Ottieni RISULTATI più rapidamente 

Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

Le 7 caratteristiche del REPORT DIDATTICO

1. È fluido, veloce e sintetico

2. È ad altissima densità informativa

3. È più semplice da capire

4. È più facile da ricordare

5. Ha un contenuto più dinamico

6. È più orientato all’azione e al risultato

7. È super-focalizzato (1 problema – 1 soluzione)

Questi 7 attributi sono i capisaldi del Report DidatticoCorso di COMUNICAZIONE EFFICACE A SCUOLA

Quale è la Mission?

La mia missione qui è molto semplice:
fornire eccellente contenuto, consigli e approfondimenti  sulla didattica e non solo, quali sono i migliori modi di “imparare ad imparare” e gli aggiornamenti sugli ultimi rumors, nonchè news della ricerca sulla didattica, l’insegnamento e la formazione nel mondo, informazioni underground che solitamente qui in Italia passano inosservate.

Il mio scopo ultimo è aiutare nel mio piccolo le persone a “lanciarsi verso le soluzioni e non a concentrarsi sui problemi”, ottenere di più e poter stancarsi di meno eliminando quella detestabile sensazione di inefficacia che rende l’imparare e la crescita personale qualcosa di faticoso e alienante… e trasformarla in qualcosa di semplice e piacevole!

Spero di poter arrecare integrità, valore e  dignità alla categoria degli insegnanti che fanno bene il loro lavoro, mentre cercherò di innovare, creare e testare nuove formule che dimostrino di funzionare a beneficio di tutti.

Con un atteggiamento positivo e la passione per la gente, la mia missione è di dare … e aiutare coloro che si battono per creare non solo una professione migliore, ma anche un’ambiente lavorativo migliore e una vita migliore intorno a loro, ogni giorno della nostra esistenza.
Dott. Leonardo Povia Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

Perchè questo corso sulla comunicazione efficace a scuola?

La comunicazione crea o limita il benessere psicologico tra le persone, pertanto può essere portatrice di “uno star bene” oppure di disturbi e sofferenze.

Comunicare non vuol dire solo produrre un linguaggio, trasmettere informazioni, quanto stabilire delle relazioni, giocare con i bisogni e le emozioni.

Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

La domanda che mi sono posto prima di realizzare questo corso è stata la seguente: le variabili di stile comunicativo utilizzate da un insegnante possono determinare l’efficacia dell’insegnamento?

L’evidenza schiacciante indica che la risposta è affermativa, ma quali sono queste variabili?

Nelle ricerche che approfondiscono tale tematica si parte da tre assunti:

lo stile specifico dell’insegnamento è identificabile: attraverso l’ osservazione in classe dell’insegnante (griglie o videoregistrazioni) e/o l’utilizzazione dei report degli studenti;

lo stile comunicativo dell’insegnante ha un impatto nella classe: ci si aspetta che sia un indice attendibile dell’insegnamento efficace;

lo stile comunicativo dell’insegnante è modificabile: poiché lo stile si rileva da pattern comportamentali, tali pattern possono essere cambiati modificando  lo stile di insegnamento.

Per questa ragione ad un campione di 2775 studenti della Purdue University è stato somministrato un questionario in cui si chiedeva di valutare le caratteristiche del modo di presentare in classe i contenuti disciplinari dei loro insegnanti e di indicare per ognuno il grado di efficacia nel modo di comunicare. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

I dati hanno dimostrato che l’efficacia dell’insegnamento sia per i docenti che gli studenti è strettamente legata al modo in cui un insegnante comunica nella classe.

I risultati hanno evidenziato una serie di aspetti interessanti:

  • lo stile comunicativo dell’insegnante sia da parte degli studenti che degli insegnanti è ritenuto il predittore più importante dell’insegnamento efficace;
  • la maggior parte degli insegnanti non ha consapevolezza dell’impatto del proprio stile comunicativo sugli studenti;

Il comportamento comunicativo degli insegnanti è risultato, quindi, associato ai risultati positivi della classe.

I risultati ottenuti sono in linea con i dati presenti in letteratura secondo cui gli insegnanti hanno una percezione del proprio stile comunicativo “migliore” rispetto a quella degli studenti.

La letteratura dimostra che lo stile comunicativo dell’insegnante costituisce un fattore cruciale nei processi di insegnamento-apprendimento. In particolare i comportamenti di stile influiscono sulle percezioni dell’efficacia dell’insegnamento. Questo spiega l’apprendimento “affettivo” e media quello “cognitivo”.

In generale le ricerche con gli studenti hanno dimostrato che essi percepiscono i loro insegnanti competenti nella comunicazione dei contenuti didattici; sono le dimensioni dell’attenzione, dell’espressività, dell’apertura, della facilitazione nel contesto dell’apprendimento quelle che vorrebbero volentieri fossero potenziate.

Da tempo e da più parti ci si chiede: cosa è più importante da parte dell’insegnante? La sua competenza didattica, la sua competenza culturale, la sua tipologia di personalità o le sue competenze comunicative-relazionali?

È possibile oramai affermare con una certa sicurezza, come i contributi hanno dimostrato, che le competenze comunicative  giochino un ruolo fondamentale nella costruzione di una relazione “positiva” con gli allievi.

Molti insegnanti ancora oggi ritengono che la funzione del docente sia principalmente quella di insegnare contenuti e che, per esigenze di programmi e incombenze scolastiche moltiplicatesi negli anni, non possano prestare sempre attenzione alla relazione, ai bisogni dei loro studenti.

Bisogna lavorare ancora molto con i docenti per riflettere con loro sul fatto che le due cose non possono essere tenute separate e che vale la pena chiedersi cosa vuol dire oggi “insegnare”. Non è più possibile tener separati ciò che si fa con gli studenti dal modo in cui lo si fa.

La posta in gioco è alta poiché coinvolge il nostro ed il loro bisogno psicofisico.

Per educare o trasmettere nozioni bisogna prima di tutto saper comunicare.

Stabilito un ciclo di comunicazione positiva si attiva il canale attraverso cui passa l’interazione personale: diventa così più facile costruire, grazie ad un’interazione positiva, valori, contenuti, nozioni, abilità, regole e rappresentazioni.

Noi siamo responsabili dei risultati della nostra comunicazione. Questo, per molte persone, può essere difficile da accettare, ma è la pura verità. Se i risultati che otteniamo non corrispondono alle nostre aspettative, sta a noi trovare il linguaggio corretto per farlo.

COSA SCOPRIRAI NEL CORSO CHE HO PREPARATO PER TE?

MODULO 1 - CORSO COMPLETO DI COMUNICAZIONE EFFICACE

Nel Modulo 1 affronterai un percorso dedicato alla comunicazione efficace, non si può partire parlando di comunicazione a scuola se prima non si svolge un corso di comunicazione generale completo, conoscerne i suoi principi, le teorie e i modelli generali di riferimento approfondendo quella verbale e non verbale.

Perché come ha detto Albert Einstein:

“Se vuoi capire una persona non ascoltare le sue parole ma osserva il suo comportamento”

In un corso di comunicazione efficace generale non poteva di certo mancare una parte dedicata all’ascolto attivo e alla gestione del conflitto.. Comunicare non vuol dire solamente esprimere. Comunicare vuol dire anche ascoltare. Dall’ascolto possiamo capire quanto ci viene detto, portare il messaggio in noi e restituire qualcosa all’interlocutore (=feedback). Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE A SCUOLA

Ascoltare non è un’azione così semplice come potrebbe sembrare, e richiede impegno e applicazione per poter effettuare un buon ascolto…in questo corso comprenderai come diventare un buon ascoltare e come capire meglio gli altri.

MODULO 2 - COMUNICARE EFFICACEMENTE IN CLASSE

Nel Modulo 2 scoprirai che il protagonista è l’insegnante con una serie di contributi sulle modalità comunicative nel rapporto con gli studenti, sulla qualità dell’insegnamento in relazione al clima della classe, alla motivazione al lavoro scolastico, all’apprendimento e all’efficacia della didattica.

La trattazione riporta studi e ricerche sulla comunicazione insegnante – alunni nel contesto specifico della classe, L’attenzione,  è sullo stile comunicativo del docente e sulle modalità espressive che orientano verso una comunicazione “efficace nella relazione con gli studenti. Il focus di interesse è quindi l’insegnante e le sue competenze comunicative nella didattica in classe. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

MODULO 3 - STRUMENTI APPLICATIVI

Nel Modulo 3 troverai ben 7 Tecniche Specifiche per aumentare il coinvolgimento e la chiarezza della tua comunicazione in classe: 

  • Unità 1 – Come comunicare in classi difficili. 
  • Unità 2 – Curare la demotivazione. 
  • Unità 3 – Come costruire una lezione efficace. 
  • Unità 4 – Come realizzare delle consegne corrette. 
  • Unità 5 – Modificare l’ambiente aula. 
  • Unità 6 – Come utilizzare il Brain Storming in classe. 
  • Unità 7 – Problem Solving.
  • Unità 8 – Cooperative learning. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

MODULO 4 - IL METODO INTEGRATO GORDON

Nel Modulo 4 ti parlerò in maniera approfondita di Thomas Gordon, psicologo americano di orientamento umanistico, già noto per un corso indirizzato ai genitori, da cui era nato il volume Genitori Efficaci, e su sollecitazione dei quali era stato spinto ad introdurre fra i docenti un analogo percorso.

Rendere la scuola un luogo migliore sia per gli studenti sia per gli insegnanti è l’intento sottile che attraversa ogni orientamento del suo lavoro che, benché datato, può essere considerato un prezioso ausilio per chiunque senta oggi una simile necessità. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

Il filo conduttore del suo lavoro è come ampliare il tempo effettivo di insegnamento-apprendimento, riducendo le aree problematiche di allievi e docenti e risolvendo i reciproci conflitti, che ne impediscono la realizzazione.

Partendo dal presupposto che la qualità che caratterizza la relazione insegnante e studente sia determinante per insegnare efficacemente, l’autore si sofferma a lungo su quelle tecniche comunicative che agevolano la creazione di uno stretto legame fra loro e suggerisce un metodo che si basa sulla fiducia nel processo di maturazione e sviluppo della persona, mutuandolo direttamente da Rogers, anche lui psicologo di formazione umanistica ed autore, alla fine degli anni Sessanta, del libro Libertà nell’apprendimento, da cui, però, si differenzia per un approccio più strutturato. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

Per prima cosa, Gordon sfata il mito dell’insegnante ideale su cui in definitiva poggia l’esercizio di un ruolo che si fonda sul potere, per restituirgli una dimensione più umana e attendibile che gli permetta di dare spazio a quelli che vengono definiti i cinque fondamenti di un buon rapporto fra docente e discente, ovvero: franchezza e trasparenza, considerazione (ognuno sa di contare per l’altro), interdipendenza dell’uno dall’altro, distinzione (ognuno ha il permesso di crescere e svilupparsi nella propria unicità, creatività ed individualità), rispetto delle reciproche necessità. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

In secondo luogo, egli analizza il modo in cui gli insegnanti parlano agli studenti che hanno dei problemi, sottolineando come spesso essi adottino il linguaggio del rifiuto fatto di ordini, minacce, esortazioni, consigli, persuasione, critiche, elogi, etichette, interpretazioni, rassicurazioni, svalutazioni, mettendo in atto delle vere e proprie barriere comunicative, ma quel che è peggio rimandandogli un’immagine di sé niente affatto positiva. Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

È solo dunque con il linguaggio dell’accettazione fatto di ascolto silenzioso ed attento che l’insegnante può aiutare lo studente a risolvere i suoi problemi, ed anche ad avere stima di sé.

Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE
Accanto a questo la tecnica dell’ascolto attivo con cui si restituisce all’interlocutore il messaggio decodificato, arricchendolo di quei sentimenti non detti e tuttavia intuibili, in modo da averne conferma o meno, pare essere la chiave di volta per favorire la risoluzione dei problemi da parte degli studenti che se ne assumono in pieno la responsabilità, oltre ad aiutarli a neutralizzare le proprie emozioni, a capire che non occorre temerle, che i propri sentimenti non sono nocivi e a far sì che siano disposti ad ascoltare a loro volta l’insegnante con cui il rapporto diventa così più significativo. 

Nel corso saranno affrontati sino in fondo su ciò che Gordon richiama l’attenzione e cioè sulle due modalità tipiche che governano i rapporti interpersonali in caso di conflitto, a cui dà il nome di Metodo I e Metodo II per contrapporgli un Metodo III, che potrebbe costituire una più valida alternativa di risoluzione ai problemi. 

 

Corso di COMUNICAZIONE EFFICACE IN CLASSE

ANCORA INDECISO?

Se acquisti il “Corso di Comunicazione Efficace a Scuola” potrai avere accesso GRATUITAMENTE ad una delle risorse più importanti di DIDATTICA PERSUASIVA mette a disposizione dei suoi lettori più fedeli.

Si tratta del Corso Completo di “CAPIRE IL LINGUAGGIO DEL CORPO” che è un ulteriore strumento straordinario che ti permetterà di far crescere le tue competenze e sicurezza in fatto di comunicazione. 

 

Questo Corso di Linguaggio del Corpo si pone l’obiettivo di far conoscere a tutti le principali peculiarità del linguaggio del corpo per un notevole miglioramento nelle interazioni umane di tutti i giorni. 

In modo semplice e scorrevole il corso con oltre 120 pagine in PDF e più di 140 slide in Power Point, offre un primo semplice approccio per assumere consapevolezza e trarne vantaggio nelle occasioni che la vita e il lavoro ci presentano quotidianamente. 

Dall’importanza delle capacità di ascolto alla gestione delle proprie emozioni e del proprio corpo davanti a un pubblico, questo corso vi aiuterà in poco tempo a far emergere le vostre potenzialità comunicative. 

Programma generale del Corso

Programma Generale del 

Corso di Linguaggio del Corpo

 

Tematiche Trattate:

 

• Le Parole, il Silenzio, l’Ascolto e il Linguaggio del Corpo

 

• Accenni di Fisiognomica

 

• Gli Assiomi della Comunicazione

 

• L’Arte di Ascoltare

 

• L’Amigdala e l’Istinto

 

• Parlare in Pubblico

 

• Il Linguaggio del Corpo nei Colloqui di Lavoro

 

• Il Linguaggio del Corpo e la Relazione Mente-Corpo

 

NOTE: Il corso online “COME TRATTARE I DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO A SCUOLA” è un infoprodotto scaricabile in formato (.rar) al cui interno ci sono file in (.pdf). Non si tratta quindi di un prodotto fisico e quindi non viene spedito. Dopo il tuo ordine avrai ACCESSO IMMEDIATO tramite EMAIL al cui interno vi è il LINK per scaricare l’ebook. Per qualsiasi esigenza, non esitare a contattarmi!

16 Comments
  1. Salvatore Perfetto

    SALVE BUONGIORNO
    SONO UN DOCENTE
    VORREI ACQUISTARE PER ESIGENZE PERSONALI
    SIA LA VERSIONE STAMPABILE
    CHE QUELLA VISUALIZZABILE IN SLIDES
    COME POSSO FARE??????
    GRAZIE

  2. Ciao Salvatore, puoi acquistare il corso cliccando il tasto “acquista” che si trova in basso alla presentazione e proseguire nelle successive fasi guidate che e otterrai entrambe le versioni.

  3. Michela

    Ciao Leonardo, sono un’insegnante di scuola primaria (attualmente abbastanza demotivata…), sono interessata al corso, ma si può acquistare con la carta del docente?
    Grazie.
    Michela.

  4. Ciao Michela attualmente il corso non è accreditabile alla carta docente ma stiamo lavorando perchè questo accadrà sicuramente l’anno prossimo; per quanto riguarda la tua demotivazione passa pure nella sezione “Motivazione” spero possa esserti utile ciao a presto!

  5. Michele Di Gioia

    Ottimo grazie davvero!

  6. Antonella Biemonte

    Comprato settimana scorsa davvero non so come ringraziarti corso meraviglioso! 🙂

  7. Ciao Michele grazie per il tuo feed back positivo mi fa davvero piacere!

  8. Grazie Antonella speravo rimanessi soddisfatta dato la tua incertezza iniziale, a presto!

  9. Simona

    Ciao Leonardo sono la maestra Simona grazie per il tuo corso mi ha dato l’occasione di rivedere completamente la mia comunicazione con le classi che frequento migliorandone di molto i rapporti e i risultati. Grazie di cuore.

  10. Marianna Germinario

    Dott. Povia la ringrazio per questo contributo alla didattica piacere di averlo acquistato l’ho consigliato anche alle mie colleghe.

  11. nina giorgione

    vorrei sapere se posso poi dichiararlo come autoformazione.grazie mille

  12. Buona sera Nina si può dichiararlo come autoformazione attraverso una semplice autocertificazione e allegare i riferimenti del corso, a presto.

  13. carmen fornelli

    grazie leonardo corso davvero bene realizzato 🙂

  14. Francesco

    Non mi aspettavo un secondo corso completo, ottimo!

  15. Serena

    Buongiorno, rilasciate certificazione ?
    Grazie
    Serena

  16. Buon giorno Serena rilasciamo attestato di freqnenza del corso a breve ci attiveremo per ottenere crediti formativi Miur. Ciao e buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia