GESTIONE DEL BAMBINO IPERATTIVO IN CLASSE

13 STEP PER LA GESTIONE DEL BAMBINO IPERATTIVO IN CLASSE.

GESTIONE DEL BAMBINO IPERATTIVO IN CLASSE In considerazione della sempre maggiore e segnalata presenza nelle scuole di alunni con diagnosi di «Disturbo da Deficit di Attenzione/ Iperattività» (ADHD, acronimo per l’inglese Attention Deficit Hyperactivity Disorder) si propongono indicazioni e accorgimenti didattici volti ad agevolare il percorso scolastico di detti alunni alla luce del documento sottoscritto da Airipa (Associazione Italiana Ricerca…

COMPITI DEL BUON INSEGNANTE DI SOSTEGNO

I 20 COMPITI DEL BUON INSEGNANTE DI SOSTEGNO.

COMPITI DEL BUON INSEGNANTE DI SOSTEGNO Il passaggio da un’ottica di inserimento ad una di integrazione degli alunni in situazione di svantaggio nella scuola, ha reso necessario ridefinire la figura dell’insegnante di sostegno, delineando una serie di professionalità, conoscenze, competenze e atteggiamenti propri di un profilo professionale complesso. L’insegnante di sostegno non è soltanto l’insegnante…

CHE COSA È LA DISCALCULIA

CHE COSA È LA DISCALCULIA E QUALI LE SUE CARATTERISTICHE?

CHE COSA È LA DISCALCULIA Che cos’è la discalculia? La discalculia (acalculia nei casi di estrema gravità) è una difficoltà specifica nell’apprendimento del calcolo che si manifesta in bambini di intelligenza normale, che non hanno subito danni neurologici. CHE COSA È LA DISCALCULIA Le prestazioni aritmetiche di base di questi bambini (addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione)…

INDIVIDUALIZZAZIONE, PERSONALIZZAZIONE, INTEGRAZIONE

DIFFERENZE TRA: INDIVIDUALIZZAZIONE, PERSONALIZZAZIONE, INTEGRAZIONE.

INDIVIDUALIZZAZIONE, PERSONALIZZAZIONE, INTEGRAZIONE Già da diversi anni ormai, le nostre scuole sono frequentate da disabili. L’inserimento però non è sinonimo di integrazione: in molti casi gli sforzi compiuti per individualizzare e personalizzare l’insegnamento si sono rivelati controproducenti sul piano della socializzazione, in altri, dove è stata privilegiata la dimensione della socializzazione, gli esiti si sono…

METODOLOGIE PER IL TRATTAMENTO DELLA DISGRAFIA

METODOLOGIE PER IL TRATTAMENTO DELLA DISGRAFIA.

Metodologie per il trattamento della disgrafia Metodologie per il trattamento della disgrafia. Nell’impostazione di un intervento riabilitativo è molto importante lavorare sulla motivazione del soggetto; il primo passo è infatti quello di stimolare il desiderio di scrivere ed a tal fine è fondamentale stabilire una relazione di fiducia con il bambino, spiegando e motivando le…