2 ESERCIZI PRATICI SULLA GESTIONE DELLA RABBIA IN CLASSE.

GESTIONE DELLA RABBIA IN CLASSE Una classe prima, anche se costituita da elementi eterogenei secondo i risultati desunti dalle osservazioni dei prerequisiti stabiliti dai docenti della Scuola Primaria e dalle informazioni avute dagli insegnanti di scuola dell’infanzia, spesso si rivela non equilibrata per le dinamiche relazionali che si instaurano poi fra alunni di varie provenienze.…

SEMPLIFICARE E ORGANIZZARE I MATERIALI PER I BAMBINI DIVERSAMENTE ABILI.

SEMPLIFICARE E ORGANIZZARE I MATERIALI PER I BAMBINI DIVERSAMENTE ABILI La programmazione didattica individualizzata dovrebbe prevedere le programmazioni disciplinari differenziate solo nel livello di complessità. Il più delle volte, però, i materiali didattici della classe non sono adatti all’alunno diversamente abile. Le alternative allora sono due: o si fa ricorso a materiale strutturato facilmente reperibile…

ADEGUARE GLI OBIETTIVI DELLA CLASSE ALLE ESIGENZE DEL BAMBINO DIVERSAMENTE ABILE.

ADEGUARE GLI OBIETTIVI DELLA CLASSE ALLE ESIGENZE DEL BAMBINO DIVERSAMENTE ABILE. Se gli sforzi di adeguamento delle attività della classe vengono richiesti solo all’alunno portatore di handicap, non possiamo parlare di una vera integrazione. Questa infatti, richiede sia al gruppo accogliente che all’allievo inserito una serie di cambiamenti capaci di consentire loro occasioni di collaborazione…

DIFFERENZIARE LA MEDIAZIONE DIDATTICA IN CLASSE.

Differenziare la mediazione didattica Utilizzare modalità diverse di presentazione dei contenuti costituisce sicuramente uno dei numerosi tentativi che l’insegnante può realizzare per migliorare le condizioni dell’apprendimento. Queste diverse modalità vengono denominate in letteratura come “mediatori didattici”.   Per mediatore didattico si intende tutto ciò che l’insegnante intenzionalmente mette in atto per favorire l’apprendimento degli alunni.…

ADEGUARE GLI OBIETTIVI DEL BAMBINO DIVERSAMENTE ABILE AGLI OBIETTIVI DELLA CLASSE.

ADEGUARE GLI OBIETTIVI DEL BAMBINO DIVERSAMENTE ABILE AGLI OBIETTIVI DELLA CLASSE. L’adeguamento del percorso didattico del bambino diversamente abile a quello della classe potrebbe essere una buona occasione, per gli insegnanti, per riflettere su quale modello didattico utilizzare per agevolare l’integrazione. Il modello didattico per problemi? Quello per concetti? Quello per sfondo integratore? Il modello…

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI.

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Bisogna tenere presente che per garantire il diritto allo studio, all’educazione e all’integrazione degli alunni diversamente abili sono previste particolari procedure e tutele, regolate dalla normativa, che interessano tutto il percorso scolastico e che entrano anche nel campo specifico della valutazione. È bene chiarire che gli alunni disabili sono…