COSA NON È IL BULLISMO E COME PUÒ MANIFESTARSI.

Cosa non è il bullismo. Non tutte le manifestazioni di aggressività tra i bambini e tra gli adolescenti sono sinonimo di bullismo. In questo fenomeno infatti non rientrano tutte quelle condotte che, sebbene aggressive, sono invece riconducibili a reati, comportamenti “quasi-aggressivi” e svariate forme di disagio. Nella categoria dei reati rientrano atti particolarmente gravi quali:…

Dettagli

CHE COSA È IL BULLISMO E QUALI LE SUE CARATTERISTICHE.

Il termine bullismo deriva dalla traslitterazione della parola inglese bullying, (to bull) che significa “usare prepotenza, maltrattare, intimidire, intimorire”. Il bullismo viene definito come una forma di oppressione fisica o psicologica messa in atto da una o più persone (bulli) nei confronti di un altro individuo percepito come più debole (vittima); è caratterizzato da intenzionalità,…

Dettagli

COMPITI DELLE FUNZIONI STRUMENTALI PER TUTTE LE AREE.

Compiti delle Funzioni Strumentali per tutte le aree. I docenti incaricati di Funzione Strumentale (F.S.) si occupano di quei settori dell’organizzazione scolastica  per i quali si rende necessario ottimizzare e ampliare le risorse, monitorare la qualità dei servizi e favorire  formazione e innovazione.  Tutti i docenti incaricati di Funzione Strumentale dovranno confrontarsi sistematicamente con…

Dettagli

LIBRI SUI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: 10 TESTI FONDAMENTALI DA LEGGERE.

LIBRI SUI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 1. I bisogni educativi speciali. Una guida critica per insegnanti Francesca Pedone e Fabio Dovigo ci spiegano quale dovrebbe essere la formazione degli insegnanti in prospettiva inclusiva? Quali sono la didattica, il curriculo e la valutazione per gli allievi con “bisogni educativi speciali” e che rapporto si instaura con le…

Dettagli